“Nessuna causa è persa” (Cathy La Torre)

📝 INGREDIENTI:
Diritti, legge, parità, libertà⠀

TEMPO DI COTTURA:
3 ore

🟢 DIFFICOLTÀ:
168 pagine

💰 COSTO:
Medio


🥣 PREPARAZIONE:

Prendete un’amica, ma soprattutto una brava avvocata dalla parte di chi sogna soltanto di poter essere se stesso.
Mettete tutto in un pacco con passata di pomodoro della @nocap_associazione (in lotta contro il caporalato), biscotti di una storica trattoria bolognese e una maglietta che per fortuna non potrò mai indossare, perché mi ricorda che i diritti hanno la “taglia XXL”.
Ora spedite tutto a casa mia, ed ecco un modo semplice per rendermi felice.

Ma accendiamo i fornelli… 🔥

Quando Cathy mi ha inviato “Nessuna causa è persa” sapevo già che avrei ricevuto un libro come lei: vissuto, diretto e con le idee chiare.
Non un’autobiografia, eppure dice molto di @Avvocathy, come si fa chiamare lei sui social, e lo fa attraverso alcune storie incontrate sul suo percorso: storie di sogni, ambizioni, ma anche soprusi, violenze e discriminazioni, pregiudizi e barriere culturali.

⭐️ RISULTATO:

Il libro ha una doppia consistenza, vellutato come la speranza e croccante come la determinazione.⠀
Sicuramente una porzione troppo piccola dato che, come possiamo immaginare, rappresenta l’1% di tutto quello che un* avvocat* si ritrova a difendere. Vale però la pena di essere cucinato, soprattutto se si segue Cathy online, per scoprire dettagli della sua vita anche molto curiosi e interessanti, oltre a ricordarci l’importanza di certe battaglie, purtroppo ancora da combattere.


🍽 ABBINAMENTI CONSIGLIATI:

🍰 Cassata siciliana⠀
🎙 “Prinçesa” (F. De André)⠀
🎬 “Brotherhood” (N. Donato)⠀
🎨 “Calunnia” (Botticelli)


Gnam! 😋

✅ Se usi l’app “Goodreads” cerca “Iacopo Melio” e aggiungimi per diventare amici;
✅ Segui @ricettedilibri su Instagram per commentare e interagire insieme;
✅ …e non dimenticarti di condividere questo piatto!